Primo mese

Primo mese

Neonato

Congratulazioni! Nel momento in cui lo hai conosciuto, tuo figlio è diventato il più bel bambino che tu abbia mai visto. Più tardi magari inizierai a osservare dei piccoli dettagli che ti sorprenderanno. La testina tumefatta o coperta di lividi, il viso schiacciato o stropicciato o gli occhi gonfi sono tutte peculiarità che noterai solo in ospedale e sono la prova del miracolo chiamato parto. Il neonato può avere già una folta chioma o solo un po’ di soffice peluria, le sue piccole braccia o gambe possono essere lividastre, le unghie lunghe. Al posto dell’ombelico il neonato ha ancora un corto moncone rimasto dal cordone ombelicale.

Sensi

Il neonato nelle tue braccia ama osservare, gli piacciono in particolare i visi, specialmente se sono a circa 20 centimetri di distanza. Il piccolo adora se gli parli, lentamente e accentuando le parole, o se gli fai delle buffe smorfie. Ama sentire la tua vicinanza e le coccole.

Nei primi mesi il neonato reagirà a forti cambiamenti di luce e trasalirà se sentirà suoni acuti. Ti si scioglierà il cuore quando emetterà i primi suoni, ribattendo probabilmente a ciò che gli stavi dicendo. Rispondigli.

Riflessi

Se metti un dito nel palmo del neonato, lo afferrerà con sorprendente forza, anche se si tratta solo di un riflesso. Poiché gli è familiare già dall’utero, preferisce la tua voce alle altre, ma riconosce anche il papà ed eventuali fratelli e sorelle. Il senso più importante del neonato è il fiuto – da quando è nato è infatti capace di riconoscere la mamma e il suo latte.

Alimentazione

Se intendi e se ti è possibile farlo, inizia ad allattare tuo figlio già nelle prime ore della sua vita. L’allattamento si può iniziare anche più tardi, ma è molto più facile instaurare questo rapporto subito all’inizio. All’inizio il neonato consuma poco colostro, che è però ricco di sostanze nutritive. Se non sei sicura che il bambino riceva abbastanza latte, prova a contare i pannolini: nell’arco di un giorno dovrebbe fare pipì cinque o sei volte.

Non dimenticare di fotografare il piccolo nei suoi primi vestiti – presto saranno troppo piccoli.

Come sono le tue giornate da quando hai portato un neonato a casa? Scrivilo nel diario!