Secondo mese

Secondo mese

È tempo di sorrisi! Se non te lo ha ancora regalato, non dovrai aspettare più a lungo. È un fatto interessante che in diverse culture i primi sorrisi appaiano più o meno allo stesso tempo. Forse lo sfodererà quando vedrà il tuo sorriso, sentirà le tue parole oppure il suono del sonaglino. In ogni caso gioca il più possibile con il piccolo, poiché questo è il suo modo di imparare. Lo affascinano anche cose molto semplici, ad esempio una fascia di mussola che tu tiri in aria sopra la sua testa.

Ginnastica

Permetti al piccolo di esercitarsi a pancia in giù e divertirsi allo stesso tempo. Quando lo sistemi in questa posizione deve avere qualcosa di interessante da osservare – il tuo viso mentre gli parli è l’ideale. Anche i muscoli facciali continuano ad allenarsi: il numero delle espressioni sul suo viso, infatti, cresce senza sosta. A questo punto il bambino vorrà anche aggrappare o sentire le cose che lo affascinano. La cosiddetta palestrina, sugli archi della quale sono appesi dei giocattoli che penzolano sopra la sua testa, offre un’ottima esercitazione.

Sonno

Più cresce, più lungo è il riposo notturno del tuo piccolo. Questo ovviamente significa anche che aumenteranno le ore di veglia durante il giorno. Probabilmente si sveglierà ancora durante la notte per mangiare. Inizia a introdurre un semplice rituale serale, quando il mondo intorno al neonato si calma, magari gli fai il bagno, gli racconti una favola e lo addormenti. Se catturi il momento giusto, si potrà addormentare anche da solo nel lettino.

Il piccolo ti ha già rallegrato con il primo sorriso? Scrivilo nel diario!