Nono mese

Nono mese

Il tuo bambino è talmente ben sviluppato che un eventuale parto prematuro probabilmente non comporterebbe maggiori complicazioni. I polmoni sono praticamente ultimati, il grasso sottocutaneo continua ad ammucchiarsi. A causa dell’aumentato peso del piccolo e dell’utero, la mamma soffre di stanchezza, mentre la pelle tesa dell’addome può provocare fastidiosi pruriti.

Il bambino

Alla fine di questo mese il bambino misurerà intorno ai 45 centimetri, più o meno quanto un cespo di pan di zucchero. Per questa ragione lo spazio nell’utero è davvero scarso e il bambino si muove più lentamente, ma si fa sentire con più intensità. Puoi divertirti cercando di capire quale parte del corpo è appoggiata sul tuo pancione e al prossimo appuntamento chiedere al medico se hai indovinato. Rallegrati di ogni suo movimento e stai soprattutto attenta che non smetta di muoversi.
Nelle settimane fino al parto il piccolo acquisterà un terzo del suo peso finale. Sa girare la testa a destra e a sinistra, alcuni di loro hanno già dei capelli abbastanza lunghi. Le ossa del cranio sono ancora separate dalle fontanelle, che consentono al cranio di adattarsi al canale uterino durante il parto e allo stesso tempo permettono al cervello di crescere senza ostacoli.

Mamma

Fino a ora il pancione ti ha sicuramente messo in qualche situazione imbarazzante. Non preoccuparti. Succede a ogni mamma di sottovalutare le proprie dimensioni e sbattere contro qualche sedia. Sorridi e non ci pensare più.

La mancanza di sonno e il crescente peso che trasporti ti fanno probabilmente affaticare più in fretta. Non è affatto insolito se sei stufa della gravidanza e desideri solo che la creatura venga finalmente al mondo. Può succedere che la pelle sempre più tesa dell’addome inizi a prudere, in casi più gravi il prurito si può estendere sull’intero corpo. In caso di problemi, contatta subito il tuo ginecologo di fiducia. Adesso è anche ora di consultarti sulle eventuali preferenze in merito al parto. Informati il più possibile anche sui metodi per alleviare i dolori del travaglio e sui loro effetti.

Hai avuto difficoltà a lasciare il posto di lavoro? Scrivilo nel diario!

È interessante che...

In questo periodo possono comparire le contrazioni di Braxton Hicks o, se le hai già avvertite nei mesi precedenti, possono aumentare di intensità. Probabilmente si tratta ancora di false contrazioni che non inducono il parto. Tuttavia, è bene stare attenti. Se avverti forti dolori, rivolgiti al tuo ginecologo.