Ottavo mese

Ottavo mese

I movimenti del bambino diventeranno meno improvvisi, ma non meno intensi. Nell’utero infatti lo spazio inizierà a scarseggiare e forse potrai distinguere con quale parte del corpo ti sta spingendo. Insorgeranno nuovamente alcuni disturbi acuti, tra i quali la pirosi ovvero bruciore di stomaco e la stitichezza.

Il bambino

In questo mese il bambino supererà i 40 centimetri ovvero la lunghezza della tua tastiera. Comincia il periodo di grandi spostamenti: la maggioranza dei bambini, infatti, si gira a testa in giù. Questa posizione, parte delle preparazioni al parto, non è affatto scomoda per il piccolo, che però non ha più abbastanza spazio per fare le acrobazie di una volta. Ciononostante spinge con tanta tenacia sulle pareti del tuo pancione, provocando movimenti talmente evidenti che si possono catturare in un video. Nel bambino continua ad accumularsi il tessuto adiposo, che lo aiuterà a mantenere la temperatura corporea, quindi il piccolo aumenta di peso e appare sempre meno stropicciato. I capelli e gli occhi sono già quelli che potrai baciare tra un paio di settimane.

Mamma

È rimasto solo l’ultimo trimestre. Vivi in pieno la dolce attesa, scegli i vestiti per il bambino e arreda la sua camera. Il piccolo ti importunerà premendo instancabilmente sulla tua vescica, mentre gli ormoni faranno riapparire il bruciore di stomaco e la stitichezza. Puoi alleviare questi disturbi consumando regolarmente piccoli pasti e facendo attenzione al sufficiente apporto di fibre e liquidi, specialmente acqua.

Ti possono venire inoltre i capogiri, specialmente quando ti alzi dal letto, perciò cerca di farlo coscientemente e lentamente. Adesso è un buon momento per concederti una cena romantica con il tuo compagno oppure una serata al cinema o a teatro. A ridosso del parto il tuo pancione potrà essere già talmente grande da rendere troppo scomode queste situazioni.

Come hai arredato l’angolo del bebè? Scrivilo nel diario!

È interessante che...

Il bambino già apre e chiude gli occhi, che sono comunque chiusi quando dorme, il che è per la maggior parte del tempo. Alcune mamme hanno la fortuna di poter dormire tranquillamente la notte, mentre altre devono sopportare dei veri e propri festaioli che rubano le ore al sonno. Le nonne dicono persino che il neonato dormirà così come usava nell’utero – una buona notizia per tutte quelle che la mattina aspettano la prima scalciata fino all’ora del caffè.