Quinto mese

Quinto mese

Sotto la cute del bambino comincia ad accumularsi il tessuto adiposo, che aiuterà a regolare la temperatura corporea e darà al piccolo un aspetto sempre più caratteristico. I movimenti diventano più frequenti e complessi, il viso si sagoma. È vero che in questo mese i disturbi di gravidanza acuti scompaiono, ma solo per dare posto alle vertigini, ai problemi di sonno e altro.

Il bambino

Alla fine di questo mese la creatura sotto il tuo cuore sarà grande come una banana e peserà intorno ai 300 grammi. Nel tessuto sottocutaneo si accumula il grasso, che fornisce energia e mantiene il calore. Le ghiandole nella cute iniziano a secernere una sostanza collosa che impedisce al liquido amniotico di permeare la pelle. Il bambino entra nella fase più attiva e si muove molto – scalcia, si contorce, spinge. Sul viso si possono vedere le ciglia e le sopracciglia, sulla testa crescono i capelli, che però cambieranno ancora parecchio dopo la nascita. In questo periodo si sviluppano i sensi: il tatto, l’olfatto, l’udito, la vista e il gusto.

Mamma

Il secondo trimestre è associato alla riduzione della pressione sanguigna, perciò ti può venire il capogiro, specialmente si ti alzi in fretta da una posizione distesa. Perciò fai attenzione se vai in bagno di notte, durante il giorno invece cerca di indossare scarpe più stabili e comode. È ora di prestare un po’ di attenzione alla posizione in cui dormi: fino alla fine della gravidanza i medici sconsigliano di dormire sulla schiena. Possono verificarsi anche delle fitte a sinistra o a destra del bacino, segni che l’utero sta aumentando di peso e che i legamenti si stanno adattando. Continua ad alimentarti in modo sano, facendo attenzione a incorporare nella dieta abbastanza ferro.

Come si prepara il tuo compagno a diventare papà? Scrivilo nel diario! Scrivilo nel diario!

 

È interessante che...

A causa dell’estrogeno, che stimola la circolazione sanguigna e il gonfiore nella mucosa nasale, puoi avere la sensazione di essere costantemente raffreddata. Può capitare inoltre che durante la notte inizi a russare, anche se non ti è mai successo prima. Tutto questo si può risolvere dormendo sul fianco o sollevando leggermente il guanciale. L’elevata concentrazione di estrogeno può essere anche la causa per una ripetuta sensazione di bruciore di stomaco, perciò non mangiare niente di pesante almeno tre ore prima di coricarti.