Sesto mese

Sesto mese

La pelle, il più grande organo dell’uomo, si sta perfezionando (si stanno formando le ghiandole sudoripare). Il bambino già distingue i suoni, in maggior parte quelli provenienti dai processi che avvengono nel corpo materno. Benché la gravidanza possa provocare più di qualche inconveniente, le future mamme sono di solito piene di energia in questo periodo.

Il bambino

Comincia la produzione dei globuli bianchi, che proteggeranno il piccolo dalle infezioni. Continua anche la formazione delle ossa, alla quale si ricollega un’altra importante conquista di questo mese: l’udito affinato. Poiché il circuito osseo dell’orecchio interno si indurisce, il bambino può riconoscere diversi suoni provenienti da fuori dell’utero e dall’interno del tuo corpo. Il bebè non è immerso nella tranquillità e nel silenzio, bensì è circondato dalla musica composta dal tuo cuore, dall’intestino, dallo scorrere del sangue. Per metà della gravidanza quindi origlia e perciò riconoscerà la tua voce anche dopo la nascita.

In questo periodo vengono definiti gli organi genitali – i testicoli dei maschi, che producano già i primi semplici spermatozoi, iniziano a scendere dalla cavità addominale nello scroto. Il tuo bambino è grande quanto una pannocchia di mais, intorno ai 30 centimetri.

Mamma

Metà della gravidanza è ormai dietro di te. È ora di iniziare a considerare un corso preparto. Puoi inoltre dedicarti a scegliere in tranquillità tutto il necessario per il neonato. In questo periodo puoi anche prenderti il tempo di scrivere una lettera al tuo bambino, fare un video o creare qualche altro ricordo indelebile che potrai mostrargli quando sarà adulto o magari aspetterà i propri figli.

Se le caviglie e i piedi si stanno gonfiando, evita di stare seduta nella stessa posizione troppo a lungo e cerca di stimolare la circolazione sanguigna, girando e pendolando con i piedi. A causa degli ormoni la circolazione si è impigrita, provocando la ritenzione idrica. Dopo il parto questi liquidi verranno eliminati attraverso l’urina e l’intensa sudorazione. Se i gonfiori ti sembrano eccessivi, non esitare a consultare il tuo medico.

Secondo te, a chi assomiglierà il tuo piccolo? Scrivilo nel diario!

 

È interessante che...

I reni del bambino stanno già eliminando le sostanze di scarto dal suo sangue e producono urina. Tuttavia, ce n’è poca nel liquido amniotico. Le sostanze di scarto presenti nel liquido amniotico attraversano infatti la placenta, passando nel sangue della madre. Ad eliminarle ci pensano poi i tuoi reni.