Primi segnali del travaglio

Primi segnali del travaglio

La data esatta del parto si sa con certezza solo se si deve ricorrere a un parto cesareo programmato. Altrimenti le gestanti devono ascoltare i segnali del proprio corpo. Esistono segnali che si possono avvertire anche diverse settimane prima del parto e segnali che indicano senza alcun dubbio che è ora di andare in ospedale.

Sintomi che preannunciano il travaglio

I segnali che indicano che il parto non è più lontano sono quei segnali che ti potrebbero accompagnare nella corsa al traguardo della tua gravidanza. Puoi notarne uno, tutti o nessuno.

Le contrazioni di Braxton Hicks sono più frequenti – Lo scopo delle cosiddette false contrazioni è ammorbidire il collo dell’utero e renderlo più sottile nonché aiutare a posizionare la testa del bambino nel bacino. Possono essere abbastanza forti e piuttosto regolari, ma se ti sdrai, svaniscono.

Il bambino si sposta verso il basso – Quando il bambino scivola più in profondità nel bacino, la gestante all’improvviso sente sollievo e può di nuovo mangiare di più. Ma di conseguenza aumenta la pressione sul bacino e sulla vescica urinaria. Può succedere anche un mese prima del parto, specialmente se questa è la tua prima gravidanza.

L’orifizio uterino cambia – La bocca dell’utero diventa più morbida e sottile, consentendo l’espulsione del ceppo mucoso. Si tratta di una piccola quantità di muco rossastro o brunastro, che spesso non si nota nemmeno.

Nidificazione – Un impeto improvviso di mettere le cose a posto, fare il bucato e pulire rappresenta il desiderio di preparare al meglio la casa per l’arrivo del nuovo membro. Non c’è niente di male in questo, tuttavia non esagerare.

Sintomi di inizio travaglio

I sintomi di inizio travaglio sono quei segnali che ti comunicano di chiamare il partner e verificare se tutti i documenti sono sistemati nella borsa per l’ospedale. Probabilmente ti avvierai presto all’ospedale e se a casa c’è qualche altro bambino, chiama qualcuno che baderà a lui durante la tua assenza.

Contrazioni

Le contrazioni a intervalli regolari indicano che il travaglio è davvero iniziato. Le contrazioni preparatorie, che non sono ancora regolari, preparano l’utero e dilatano la sua parte inferiore, permettendo al piccolo di spostarsi più in basso. Le vere doglie, quelle costanti e di maggiore durata, contraggono la parte superiore dell’utero, spingendo il bambino attraverso la parte inferiore.

Rottura delle acque

La rottura delle membrane, comunemente chiamata la rottura delle acque, provoca la fuoriuscita del liquido amniotico. Questo di solito succede durante il parto, ma può verificarsi anche prima delle doglie. In questo caso, il travaglio inizierà nelle prossime 24 ore. Non importa se si tratta di una vera e propria inondazione o solo di un piccolo getto, contatta il tuo ginecologo o chiama l’ospedale.