Scelta dell’ospedale

Scelta dell’ospedale

Di regola la gestante può scegliere, in base a diversi fattori, tra più ospedali dove partorire. A volte l’elemento più importante è la vicinanza dell’ospedale, ma sa hai dei particolari desideri in merito al parto, è meglio che ti informi bene sui servizi offerti dai reparti di ostetricia e ginecologia vicini.

Gravidanza complicata

Il diritto di scegliere l’ospedale è talvolta limitato dalla natura del parto. Se ad esempio esiste il rischio di un parto prematuro o se si prevedono delle complicazioni fetali, sarai indirizzata in un istituto dotato di un reparto di terapia intensiva neonatale. Lo stesso vale anche se i problemi di salute interessano la mamma. Questa limitazione è dunque nell’interesse della partoriente e del neonato.

Desideri particolari sul corso del parto

Se desideri una particolare modalità di parto, scegli un ospedale che la offre: il parto in posizione seduta o accovacciata è prassi comune, mentre il parto in acqua, ad esempio, è possibile solo in alcuni centri. Anche la disponibilità di alcune tecniche per alleviare il dolore e i prezzi di questi servizi variano.

Convivenza con il neonato

Anche se adesso il parto è probabilmente al centro della tua attenzione, prendi in considerazione anche i primi giorni che trascorrerai con il tuo neonato. Qual'è la politica del tuo ospedale riguardo ai ciucci, all’aggiunta del latte artificiale o ai contatti tra il piccolo e la madre? È importante anche se il bambino viene trasferito subito nella tua stanza, quanta assistenza puoi aspettarti dal personale del reparto e come verrà curato il neonato.

Visita all’ospedale

Quando avrai un’idea di cosa desideri, la cosa migliore da fare è chiamare gli ospedali vicini e fissare una data per la visita, durante la quale ti verranno presentate in dettaglio le possibilità a disposizione. Potrai inoltre vedere le sale parto e gli spazi per la degenza delle mamme e dei bebè. Così potrai davvero fare una scelta informata. Certamente non scegliere l’ospedale più lontano, se non esiste una buona ragione. Se oggi un’ora in macchina passa velocemente, in travaglio sembrerà non finire mai. Anche per i tuoi cari sarà più difficile visitarti.

Prima della visita preparati le domande sui procedimenti che ti interessano per non dimenticare di chiedere qualcosa. Informati su come procedere quando iniziano le doglie, dove presentarti quando arrivi in ospedale e cosa portare con te. Controlla il percorso per arrivare all’ospedale e chiedi al tuo partner di seguire le informazioni stradali per non trovarvi di fronte a una strada chiusa al traffico per lavori in corso nei momenti critici.

Quando sceglierai l’ospedale, domanda anche se vengono organizzati dei corsi preparto. Frequentando un tale corso riceverai di prima mano informazioni dettagliate sulle tecniche di parto nel punto nascita prescelto.